Trasferta amara a Firenze per la Termoforgia

La Rinascita Firenze si prende la sua rivincita sulla gara di andata, vinta allora da Castelbellino, e schiaccia le nostre con un 3-1 che lascia a bocca asciutta le ragazze di Fusco. La Termoforgia Moviter si presenta in Toscana senza Cerioni, fermata dall’influenza, e schiera Carbonaro in regia, Casareale opposta, Pagliaroli e Vescovi al centro, Ciccolini e Verdacchi schiacciartici, Ciancio libero.

Il primo set inizia in equilibrio, ma sull’8-8 Carbonaro accusa un dolore al ginocchio che impone la sostituzione con Romagnoli. Le padrone di casa approfittano del momento di sbandamento delle marchigiane e affonda dei buoni colpi in attacco che minano le sicurezze del Castelbellino e portano i giochi sull’1-0 per Rinascita.

Fusco prova a cambiare le carte in tavola inserendo Crescini per Ciccolini, e il secondo parziale sembra andar meglio fino ad un maestoso 21-24 che viene però in fretta rovesciato dalla caparbia Rinascita, che si aggiudica anche la seconda frazione con il punteggio di 29-27.

Ci si aspetta un crollo del Castelbellino che, invece, tira fuori la grinta e finalmente gioca al suo livello, con una difesa che funziona ed un muro ordinato e più efficace. Firenze sbaglia più del solito e Castelbellino vince il terzo set riaprendo la partita.

Quello che poteva essere l’inizio della rimonta per le ospiti, si trasforma invece in una fiammata estemporanea. Il quarto parziale è infatti costellato da innumerevoli errori per le nostre, che non riescono a giocare con continuità, e finiscono per vanificare anche una possibile rimonta sul finale del set.

Si chiude quindi un’altra partita nella quale la Termoforgia Moviter sembra la copia sbiadita di quella che  aveva fatto vedere fino a poche giornate di distanza, e non riesce ad esprimere il suo potenziale. Certo, l’assenza della regista titolare e l’infortunio della seconda hanno senza dubbio avuto un peso notevole in questo match, così come le condizioni non perfette di una Casareale reduce da un forte stato influenzale, ma il Castelbellino capace di vincere 10 partite consecutive è in grado di giocare meglio di così e, siamo sicuri, tornerà a dimostrarlo in campo quanto prima.

La lotta salvezza a questo punto continua ad essere quanto mai viva e difficile da pronosticare. L’asticella della quartultima posizione si è alzata, e le dirette concorrenti di Castelbellino hanno quasi tutte portato a casa punti preziosi. Ora ci aspetta l’importantissima partita in casa con Tecnofire Pontemediceo e poi la “trasferta impossibile” a Montespertoli. Forza ragazze!

RINASCITA FIRENZE – TERMOFORGIA MOVITER CASTELBELLINO: 3-1 (25-16, 29-27, 21-25, 25-21)
Firenze: Viti 18, Romanelli 2, Marocchini 7,  Romanelli (L), Dos Reis 13, Prosperi 10, Mezzedimi 7, Focardi (L), Caroti. All. Vannini
Castelbellino: Carbonaro 1, Romagnoli 1, Vescovi 8, Pagliaroli 13, Casareale 3, Ciccolini 9, Ciancio (L), Crescini 7, Verdacchi 22, n.e. Bassotti, Della Giovampaola. All. Fusco
MVP: Pagliaroli

LA CLASSIFICA:
Montesport Montespertoli 42
Pieralisi Jesi 40
Corplast Coridonia 38
Valdarninsieme C.Franco 37
Pallavolo Fucecchio 37
Termoforgia Castelbellino 36
San Michele Firenze 36
I’Giglio Castelfiorentino 32
Conero Ancona 31
Italiana Pellami M.S.Giusto 31
Rinascita Firenze 27
Centrodiesel Pagliare 8
Tecnofire Pontemediceo 3
Teamvolley Firenze 1

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *