Per un attimo ci avevamo creduto

aIMG_0869

Termo Forgia Moviter Castelbellino – New Font Mori Gubbio: 2-3 (28-26, 25-16, 17-25, 21-25, 10-15)

Castelbellino: Quintabà, Natale 14, Barbetta 14, Morganti 14, Lombardi 13, Rosa 15, Anacleti (L), N.E. Pieralisi, Angeloni, Santolini. All. Fusco

Eh già. Per un attimo avevamo creduto di vincere. Per un attimo pensavamo di essere in grado di battere Gubbio. Per un attimo pensavamo che avremmo portato a casa 3 punti. E per un attimo abbiamo sognato di poterci togliere dalla zona retrocessione. E’ successo in quell’attimo in cui abbiamo vinto con autorità il secondo set ed abbiamo iniziato il terzo, quando le altre sembravano aver già tirato i remi in barca e, senza il loro opposto titolare, poco potevano contro il nostro gioco. E’ bastato un attimo, però, per capovolgere la situazione. Davide e Golia si scambiano i ruoli e, azione dopo azione, Gubbio impone senza pietà la legge del più forte.

Diciamolo, abbiamo perso meritatamente. E questa volta non c’entrano scuse o motivazioni particolari. Semplicemente ha vinto la squadra che ha dimostrato di avere i mezzi per portare a casa un risultato anche in situazione di emergenza. Loro hanno iniziato a difendere, noi abbiamo continuato a non difendere abbastanza np con la giusta grinta. Loro hanno iniziato a far punti in attacco, noi abbiamo smesso di mettere il pallone a terra. La loro ricezione si è aggiustata, la nostra si è sgretolata. Loro hanno preso coraggio, noi lo abbiamo completamente perso.

In parte, ma forse in misura ancor più grave, si è ripetuto quanto visto a Civitanova. Solo che di fronte avevamo questa volta una formazione che non stava giocando bene e che era nettamente inferiore a quella vista a Civitanova. Per di più stavamo conducendo per 2 set a 0 ed eravamo avanti pure nel terzo. Insomma, difficile mandar giù ache questo boccone amaro. Ed è inutile che stiamo qui a spiegare quanto fosse vitale, importante, fondamentale e bello poter vincere oggi, scalando la classifica e vanificando la vittoria a sorpresa di Trevi con Rimini. Bisogna essere sportivi, ammettere i nostri limiti e le nostre lacune, che oggi si sono manifestate in diverse occasioni e che hanno decretato la vittoria del più forte, ovvero il Gubbio.

Alla luce di tutto un punto lo abbiamo preso e, per fortuna, ci mantiene a galla ed ancora in corsa per la tanto bramata salvezza. Siamo tutti li, sempre più vicini l’uno all’altro, 6 squadre in 4 punti.

Forza Castelbellino, crediamoci!

di Michele Magliola

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *