Se non fosse per la vittoria…

aimg_1119Se non fosse per il risultato finale, che vede la TermoForgia vincere per 3-1 sulle avversarie della Mantovanivolley Ancona (squadra che milita in serie D), parleremmo di una partita da dimenticare in fretta. Già, perchè tolto il primo set giocato normalmente, le ragazze di Fusco hanno mostrato probabilmente il peggio di loro stesse, lasciandosi dominare da una squadra che, con tutto rispetto, sulla carta non avrebbe dovuto minimamente impensierirci.
Gli errori si susseguono a ripetizione e da parte praticamente di tutte, i palloni cadono sul campo come nemmeno in un bosco le foglie d’autunno, ed il gelo pietrificante cala sugli occhi atterriti delle padrone di casa. Il risveglio dal torpore imbarazzante avviene solo sul finire del terzo set, quando le nostre si ricordano di saper giocare a pallavolo e rimontano nel punteggio fino alla vittoria del parziale. Ancona parte male nel quarto e Castelbellino gioca senza particolari guizzi, ma quantomeno senza regalare troppi palloni alle avversarie.

Termoforgia Moviter – Mantovanivolley: 3-1 (25-17, 21-25, 25-23, 25-11)
La Padula 6, Quintabà 2, Capponi 14, Lombardi 7, Pieralisi 9, Simoni, Principi 11, Stecconi 6, Verdacchi 13, Giombetti (L), Cerioni n.e.

Finisce quindi 3-1 per noi, con poco entusiasmo ma almeno con la piacevole nota positiva di aver rivisto in campo Federica Quintabà, che si è alternata in cabina di regia con Elisabetta La Padula, ed è stata artefice di una buona prestazione. Molto positivo anche l’apporto di una efficacissima Alessia Principi.

Con questa partita si esauriscono le gare del girone e si archivia momentaneamente il discorso Coppa Marche.

Dal prossimo sabato le cose diventano serie: inizia il campionato! Appuntamento al Pala Martarelli di Castelbellino per la prima sfida di questa lunga stagione di Serie C.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *