Pronostico rispettato ma…

news-IMG_0548

Si rientra a casa, dopo la trasferta a Forlì, con un secco 3-0 per le avversarie, frutto di una partita che difficilmente poteva svilupparsi diversamente. I pronostici erano tutti per le padrone di casa, quella formazione invincibile che, ad oggi, è l’unica a non aver perso nemmeno una partita. La corazzata forlivese fa il suo dovere e gioca secondo i consueti schemi, martellando con fast e palla in zona 2 dall’alto dei suoi tanti centimetri. La differenza di obiettivo e di livello c’è stata, è vero, ma non si può dire che le nostre siano apparse intimorite…tutt’altro. Il loro lo hanno fatto, mostrando anche di poter combattere quasi ad armi pari, come successo nel secondo set che per poco non rischiavamo addirittura di vincere.

Come si diceva nell’articolo precedente non sono queste le partite che bisogna vincere a tutti i costi, e bisogna dare atto sia della bravura delle avversarie, sia però della tenacia che Anacleti e compagne hanno messo in campo nonostante tutto. L’assenza di Rosa, out per acciacchi fisici, si è fatta ovviamente sentire, e sicuramente avrebbe dato il suo prezioso apporto alla causa delle ragazze di Soffici, nonostante l’ottima prestazione della new entry Ilaria Giampaoletti che ha fatto la sua partita con grinta e buone giocate.

La classifica non fa sconti e non guarda oltre alle partite vinte e quelle perse, e relega la TermoForgia Moviter nella pericolosissima zona calda delle ultime posizioni. Il momento non è facile, è evidente, e ci si sono messi anche gli infortuni ad appesantire la situazione, ma le nostre ragazze hanno dimostrato di aver carattere da vendere e di non mollare mai, e siamo certi sapranno mettere ancora più qualità e determinazione nelle prossime partite.

Ora si fa sul serio però: nelle prossime 5 partite ci saranno 3 scontri salvezza diretti (Cervia, Torre e Perugia), 1 partita nella quale provare a rosicchiare punti (Macerata) e il derby con la capolista Moie. Si comincia con Cervia, sabato in casa, solita ora serale.

Lo spettacolo è assicurato, ma le ragazze hanno bisogno ora più che mai del supporto del proprio pubblico: non mancate!

di Michele Magliola

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *