Castelbellino vince il derby con Jesi!

Il tanto atteso derby contro Jesi è finalmente arrivato. Le due squadre arrivano a questo match in una situazione che forse nessuna delle due si sarebbe aspettata ad inizio campionato: Castelbellino più in alto di Jesi in classifica. La Pieralisi non passa un momento felicissima da un punto di vista di gioco e di risultati, la Termoforgia vive invece un momento magico, in cui si vincono partite su partite. D’altra parte però, si è già detto, sulla carta le ospiti partono col favore di un pronostico che portano in dote fin dalla costruzione della squadra ai tempi del mercato estivo.

Queste le premesse alla vigilia del derby. Ma il campo cosa ha detto alla fine?

In buona sostanza, senza andare ad analizzare ogni singolo punto, ha detto che è stata una gran bella partita, durante la quale nessuno avrebbe potuto fare un pronostico sensato in alcun momento della gara, estremamente e costantemente equilibrata dal primo all’ultimo pallone.

TERMOFORGIA MOVITER CASTELBELLINO – PIERALISI JESI: 3-2 (25-22, 25-20, 23-25, 21-25, 15-13)

Castelbellino
: Della Giovampaola 11, Casareale 13, Ciccolini 14, Verdacchi 23, Pagliaroli 14, Cerioni 1, Vescovi, Ciancio (L), n.e: Carbonaro, Crescini, Bassotti, Romagnoli. All. Fusco
MVP: Pagliaroli

Jesi
: Diaz 7, Tallevi 23, Cecconi (L), Lombardi 9, Tozzo 7, Paparelli 1, Quintabà, Perelli (L), Pirro 2, Da Col 18, Carbonari n.e., Duru n.e., Marcelloni n.e. All. Sabbatini
MVP: Tallevi

Avvio di match strepitoso per la Termoforgia Moviter, con battute che mandano nel caos la ricezione avversaria e gli errori della Pieralisi che fanno il resto.
Poi il secondo set, in cui la Pieralisi contiene gli errori ma Castelbellino si fa solida e tenace in difesa e si porta sul 2-0.
A questo punto Jesi non ci sta, alza la testa e spinge al servizio, mentre Castelbellino accusa un calo di rendimento evidente.
Archiviato il terzo parziale, le ragazze di Fusco provano a restare in partita, ma cominciano gli errori e le ospiti prendono sempre più fiducia, reagendo colpo su colpo e facendo funzionare a dovere un muro a vuole invalicabile.
L’equilibrio viene quindi confermato dal conto dei set: 2-2. Ora la roulette del tiebreak, nel quale le nostre partono bene e si portano al cambio di campo su un confortante punteggio di 8-5. In un attimo, però, Jesi riaggancia le avversarie e si arriva ad un 12 pari frutto di un match che è sempre più fatto di nervi più che di tecnica. Un muro di Pagliaroli chiude sul 15-13 una partita esaltante, che fa onore all’ottima cornice di un Pala Martarelli praticamente sold out.

Si sale quindi a quota 7 vittorie consecutive dopo questa dodicesima ed epica partita contro Jesi. Altri 2 punti che avvicinano sempre di più la Termoforgia Moviter verso il suo obiettivo stagionale della salvezza. Ora in calendario c’è la temibilissima Fucecchio, squadra in costante crescita e che ha già fatto molte vittime illustri fra le favorite del torneo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *