Castelbellino espugna la roccaforte toscana di Nottolini

Esce indenne dalla lunga trasferta a Lucca la Termoforgia Castelbellino, che fa sua  un’avvincente battaglia nella settima giornata di campionato contro la Bionatura Nottolini. La partita si preannunciava delicata, sia per il valore dell’avversario, sia perchè la Termoforgia era chiamata a dare un segnale di continuità dopo gli alti e bassi delle ultime gare.

Partenza equilibrata nel primo set, con le padrone di casa che mostrano subito le loro qualità di difesa e provano a mettere in difficoltà una Termoforgia che, invece, mantiene la calma giocando con pazienza e ordine in campo. L’allungo decisivo parte da un muro ed un attacco vincente di Montani, che permettono a Castelbellino di prendere il largo e mantenere con sicurezza le redini del parziale: 18-25.

Buonissimo avvio di Verdacchi e compagne nel secondo parziale. La Termoforgia arriva ad un vantaggio importante di 5 lunghezze verso la metà del set, ma la Bionatura trova nel proprio servizio un’arma fino a questo momento inefficace. Cominciano le difficoltà in ricezione per Castelbellino, che fatica a trovare i suoi schemi e soffre nel mettere a terra il pallone: Nottolini vince con autorità il parziale e Castelbellino esce frastornata da una frazione di gioco da dimenticare.

La squadra di mister Solforati si rimbocca le maniche e torna a giocare sui suoi livelli in un terzo set dominato dall’inizio alla fine. Montani e Moretto martellano il parquet del PalaPiaggia ben gestite da Giordano. Prova a rialzare la testa Nottolini sul finale, recuperando punti e fiducia, ma Castelbellino è brava a cadere nella trappola e chiude i conti sul 22-25.

Il muro di Mila Montani

Le toscane non ci stanno e partono benissimo nel quarto parziale, portandosi pericolosamente in vantaggio grazie ad un’inarrestabile Magnelli e alle bordate della potentissima Renieri (25 punti complessivi per lei). In tribuna c’è già chi pensa al tie-break, ma le ragazze della Termoforgia non sono affatto d’accordo. Pian piano ritrovano fiducia, mostrano grande determinazione in difesa e, in men che non si dica, riacciuffano le avversarie nel punteggio. Da questo momento la lotta si fa dura ed ogni pallone diventa determinante per l’esito del match. Continui ribaltamenti di fronte, lunghi scambi e difese stellari, condiscono un finale di partita mozzafiato, vinto da una  Termoforgia più cinica e concreta.

BIONATURA NOTTOLINI – TERMOFORGIA CASTELBELLINO: 1-3 (18-25, 25-21, 22-25, 22-25)

Nottolini: Mutti, Salvestrini 3, Magnelli 13, Renieri 25, Puccini 4, Roni 12, Bresciani 2, Migliorini, Battellino (L), Giani. N.e. Mazziotta, Ceragioli. All. Becheroni

MVP: Battellino

Castelbellino: Giordano 3, Moretto 16, Canuti 7, Montani 19, Coppi 14, Verdacchi 15, Zannini (L), Ciccolini, Leonardi 1. N.e. Fattorini, Cardoni, Cardinali. All. Solforati

MVP: Montani

Vittoria quanto mai importante quella di oggi, ottenuta contro una formazione ben attrezzata e che fa del suo palazzetto una roccaforte difficilmente espugnabile. 3 punti che si caricano di significato non tanto per la provvisoria coabitazione al comando della classifica, ma per la consapevolezza che il percorso di crescita continua nella giusta direzione, per l’aver dimostrato di essere in grado di imporsi anche in trasferta, per aver più volte raddrizzato le varie situazioni complicate che si sono create nel corso del match. Una Termoforgia che sta via via trovando le sue certezze e che si appresta ad affrontare con fiducia le prossime delicatissime partite con la fuoriclasse Casal De’ Pazzi e l’imprevedibile Cesena.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *