A Castelbellino non ci si annoia mai!

nIMG_3454

Eccoci qui a commentare il sabato sportivo della TermoForgia Moviter di B2. Potremmo parlare della sconfitta per 3-0 subita contro una diretta concorrente alla salvezza, della cronaca del match, dei punti fatti e di quelli subiti, delle statistiche, della situazione in classifica e di tante altre belle cose. Ma quello che va detto oggi è solo che in campo abbiamo finalmente visto 7 leonesse ruggire, lottare, dare il tutto per tutto, incoraggiarsi, aiutarsi, gioire insieme, prendere palloni in faccia senza fare una piega ed affrontare a testa alta ogni punto subito esultando all’unisono per ogni punto fatto.

La gara, per la cronaca, è finita 0-3 (13-25, 20-25, 24-26). Primo set a senso unico per Perugia ma buoni segnali da muro e difesa nostrani. Secondo e terzo set combattutissimi, con gli avversari costretti a chiamare time out più volte per recuperare lo svantaggio sulle nostre, ma finalizzati egregiamente dalle ospiti con l’ovvia maggiore organizzazione e la capacità di mettere il pallone a terra quando contava.

Chi è venuto al palas ha certamente notato l’ennesima sorpresa che quest’anno ci riserva questa squadra, l’ennesima formazione, l’ennesimo colpo di scena dell’ultimo minuto. Chi c’era ha potuto godere, comunque, di una partita mozzafiato e dall’altissimo tasso adrenalinico nonostante il risultato finale possa far pensare al contrario. Chi era sugli spalti ha potuto ammirare la voglia di giocare a pallavolo che tutte le nostre hanno messo in campo, e quanto tutte, dalla prima all’ultima, si sono messe al servizio di una società e delle proprie compagne, con umiltà, completa dedizione ai valori dello sport e passione vera per la pallavolo.

Per chi non ha potuto assistere a questa giornata “storica”, cerchiamo di riassumere quello che è andato in scena ieri sera. La Termo Forgia Movieter ha innanzitutto giocato senza allenatore, con in panchina solo un dirigente. Sono poi scese in campo 7 giocatrici, quasi tutte fuori dal loro ruolo abituale. Il grande ritorno a sorpresa di Anacleti, impegnata nel ruolo di libero. Il drastico cambio di maglia di Mazzarini, passata da libero a schiacciatrice e, poi, opposto. L’inversione della posizione dei centrali fra Rosa e Santolini, e le tre diverse disposizioni in campo in tre set giocati di Morganti e Natale, l’altro grande ritorno a sorpresa di Lombardi. L’indisponibilità, in campo, di Barbetta e Masciarelli. Ah, e non dimentichiamoci l’altra sorpresa del tabellone elettronico segnapunti che non ce l’ha fatta ed è rimasto spento per l’intera gara, costringendo al vecchio caro segnapunti manuale il compito di ufficializzare l’andamento della gara. Dulcis in fundo, la disponibilità del nostro amato Presidente, che non si è tirato indietro nemmeno nel compito di dover fischiare la fine dei secondi a disposizione nei time out dal tavolo del segnapunti.

Insomma, come avrete capito le sorprese non sono mancate e la partita tutto è stata meno che noiosa. Ora c’è una sosta di campionato, che ci permetterà di preparare altre sorprese per voi, questo è assicurato. E vi garantiamo anche che, oltre alle sorprese, arriveranno anche i risultati, perchè con un entusiasmo come quello visto ieri, e con i giusti innesti, non potranno tardare nemmeno quelli.

Continuate a seguirci e non ve ne pentirete, perchè a Castelbellino…NON CI SI ANNOIA MAI!

di Michele Magliola

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *