Termoforgia schiacciasassi contro Giulianova

In questo ultimo sabato di febbraio va in scena la diciassettesima partita del campionato di serie B2 Girone H. Dopo la difficile partita della settimana scorsa contro l’ostica formazione di Mesagne, la Termoforgia Moviter Castelbellino è questa volta sfidata, sempre fra le mura amiche del Pala Martarelli, dall’imprevedibile Giulianova.

Coach Massaccesi schiera da subito in campo la sua formazione tipo, con l’asse Cecato-Tallevi, Rosa-Spicocchi al centro, Ciccolini e Verdacchi in posto 4, Chiavatti nel ruolo di libero. Giulianova risponde con Grando, Di Carlo,  Imprescia, Ferretti, D’Egidio, Piersante, Vallese (L).

La partenza del match arride da subito alle marchigiane, che sfruttano l’ottimo turno al servizio di Cecato per portarsi in pochi minuti ad un considerevole vantaggio, complice un Giulianova in evidente difficoltà in ricezione. Il divario aumenta senza particolari sussulti fino al conclusivo 25-10.

Di tutt’altro andamento il secondo parziale, dove la Pallavolo Giulianova aggiusta la ricezione e picchia duro con Grando ed Imprescia. Si arriva anche ad un momentaneo equilibrio di punteggio, con Castelbellino meno costante del solito. La Termoforgia ci mette però poco ad alzare l’asticella di gioco e in una manciata di secondi torna ad essere la schiacciasassi di sempre: vantaggio ristabilito ed avversario annichilito a suon di attacchi di Verdacchi e Tallevi: 25-17.

L’avvio del terzo è, ancora una volta, nel segno della Termoforgia, che si porta subito sull’8-2. Il muro di Rosa e Cecato fa la voce grossa, ed è subito chiaro che Castelbellino ha intenzione di chiudere in fretta i conti. Non fanno sconti la battuta di Cecato e quella di Verdacchi, e così l’enorme vantaggio accumulato diventa presto la condanna definitiva per la Pallavolo Giulianova. Il sipario si apre per Fattorini, artefice di un approccio perfetto al match con 2 punti consecutivi in attacco su altrettanti palloni, e di Rossi, brava a fare un importante ace al servizio.

Con il punteggio record di 25-6 va così in archivio anche questa diciassettesima di campionato, che vede la Termoforgia artefice di una prova più che convincente in attesa del big match con Castellana Grotte della prossima settimana. Fra i momenti degni di nota da evidenziare quest’oggi, merita spazio l’involontario punto in bagher di una frizzante Chiavatti (oltretutto non nuova a questi gesti inusuali per un libero).

Termoforgia Moviter Castelbellino – Pallavolo Giulianova: 3-0 (25-10, 25-17, 25-6)

CASTELBELLINO: Cecato 6, Tallevi 13, Ciccolini 10, Verdacchi 14, Rosa 6, Spicocchi 7, Chiavatti (L), Fattorini 2, Rossi (1). N.e. Crescini, Fabbretti, Carloni. All. Massaccesi

MVP: Cecato, Fattorini

Fin troppo facile dunque questa sfida per l’armata di mister Massaccesi, che prosegue ininterrotta la sua marcia in vetta alla classifica con ben 51 punti (l’intera posta in palio) e 2 soli set persi.

Ora per la Termoforgia inizia la fase forse più complicata del girone di ritorno, dove gli scontri con formazioni delle zone alte della classifica, Castellana Grotte, Offida e Copertino, saranno decisivi per la lotta promozione.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *